Come si determina il premio dell’Rc Auto

Come si determina il premio dell’Rc Auto

Se avete deciso di disdire la vostra assicurazione auto per sottoscriverne una nuova e più conveniente potete trovare tutte le informazioni relative alla suddetta disdetta su

http://www.inforcauto.it/disdetta-assicurazione-auto.html ma prima di lanciarvi nella scelta di una nuova polizza scopriamo quali sono i fattori che la influenzano e ne determinano la cifra.

La polizza Rc Auto viene calcolata sulla base di vari fattori inerenti il veicolo, la storia assicurativa di chi la richiede, i dati anagrafici del proprietario e/o conducente del veicolo, e a colui che contrae tale polizza. Per quanto concerne i dati del veicolo da assicurare si può dire che, nel caso quest’ultimo sia nuovo la tariffazione si trova al di sotto rispetto ad un veicolo con più anni, perché un’automobile nuova è certamente più sicura e maggiormente efficiente, di conseguenza, sarà meno soggetta al rischio di incappare in un sinistro.

I valori che incidono sul veicolo

Si può quindi dire che, per quanto riguarda il veicolo, i valori che incidono maggiormente sono:

  • Data di immatricolazione la quale indica l'età del veicolo;
  • Alimentazione del veicolo, infatti, quelli a gas e metano vengono tariffati di più;
  • Anno di acquisto che, se diverso da quello di immatricolazione, può indicare che si tratta di un veicolo di seconda mano;
  • Modello dell’auto;
  • Allestimento che suggerisce la cilindrata, il tipo di l’alimentazione, gli optional sul veicolo e KW/cavalli vapore;
  • Tipologia di uso del veicolo e km che si percorrono, infatti un’auto che viene usata molto per lavoro viene tariffata più di una usata solo nel tempo libero o per commissioni saltuarie;
  • Ricovero notturno e antifurto.

Il premio in base a proprietario, conducente e situazione assicurativa del contraente

Per quanto riguarda invece proprietario e/o conducente del veicolo e colui che contrae la polizza, i dati incisivi sul premio sono:

  • Società, persona fisica o giuridica perché la tariffazione è diversa a seconda del tipo di proprietario;

· Residenza;

  • Data di nascita e anno di conseguimento della patente soprattutto nel caso di neopatentati.
  • Data da cui decorre la polizza, infatti, se acquistata con anticipo, spesso, si può usufruire di sconti;
  • Classi CU da cui si proviene e assegnazioni determinano maggiormente il premio in base al bonus/malus;
  • Il primo anno su attestato di rischio che indica lo storico assicurativo degli ultimi cinque anni;
  • Quantità di sinistri e tipo;
  • Quantità di automobili che si possiedono all’interno del nucleo familiare, infatti, assicurando più di un’auto presso la stessa agenzia si può godere di agevolazioni.

Add Comment